28 marzo 2018

La mia storia con internet

Mi piacerebbe tanto fare una cronistoria dettagliata del mio legame con la rete ma preferisco parlare di tutte le cose belle che mi ha dato.
Cronistoria veloce: ho iniziato nel 1996 (il nickname Dietnam però è arrivato solo nel 2003).

Parlando delle cose più importanti, internet mi ha fatto conoscere la Vale (bisogna ringraziare Twitter). Già questo sarebbe sufficiente, anche tenendo conto che poi una cosa tira l'altra e, dopo qualche anno, è arrivata Tilda. Quindi tecnicamente internet mi ha fatto conoscere anche la Tilda.

E poi? Poi tantissime altre cose molto belle: il porno, soprattutto; il download illegale e quello legale; il lavoro attuale e il 100% dei soldi che ho guadagnato negli ultimi 12 anni; Chuck Norris, che praticamente ha dato il via a questa roba del 100% dei soldi blablabla con gli incassi dei Google Ads e qualche banner per privati a caso (bei tempi); il sexting (che per i primi anni ho un po' suddiviso tra ICQ, Messenger e ben più banali ma altrettanto efficaci sms); tutto il cibo che voglio che in 40 minuti al massimo è a casa mia; i viaggi che non avrei mai fatto (non tantissimi in realtà, ma tutti bellissimi); tutte le canzoni che ho suonato in uno dei tantissimi concerti che ho avuto la fortuna di fare (grazie Myspace e grazie Heineken Jammin' Festival); tutti i testi delle canzoni che ho cercato e, spesso, stampato; una svalangata di amici e amiche (e una svalangata di stronzi, come è giusto che sia); le ore di sonno perse quasi sempre inutilmente ma pensando ogni volta di aver l'idea del secolo e che fosse assolutamente necessario metterla in pratica alle due di notte; i threesome; i libri che ho pubblicato (sempre grazie a Chuck Norris ma pure a Barack Obama, anche se quello è stato un mezzo flop perché noi volevamo pubblicarlo durante la corsa alla presidenza e invece la casa editrice ha voluto pubblicarlo a presidente già eletto, o almeno questo è ciò che ricordo); [ci son due modi per finire questo elenco: non finirlo e continuare all'infinito o chiuderlo qui, ora. Lo chiuderò qui, ora].

Concludo il post con una foto che ho caricato nel mio account Flickr nel luglio del 2005, perché al momento non saprei come trovarne di più vecchie, visto che Tiscali ha cancellato il mio primissimo blog ed è mezzanotte passata e son pigro. Stavamo registrando il primo ep dei Canadians, pesavo 35 chili in meno di adesso e non sapevo esistesse una cosa fighissima chiamata barba.

(Questo è il mio contributo a #LaMiaStoriaConInternet)



0 commenti: