18 luglio 2017

Faccio schifo

Me ne sono accorto ancor di più dopo aver tagliato barba e capelli.
Sono grasso. Tanto grasso.
Ufficialmente obeso, dice il BMI.
Fortunatamente sono un tipo di ciccione che non sembra così ciccione.
Sia chiaro: nessuno direbbe che sono magro.
Sono grosso, quello lo nota chiunque.
Meno gente nota invece il mio essere davvero grasso.
"Peso 104"
"Ma dai, ma è impossibile"
"Eh"
"Però sei alto"
C'è questo mito che io sia alto.
Non è vero: sono un metro e ottantuno centimetri (non controllo da secoli, ma dubito di essere cresciuto dall'ultima volta). Mi considero normale.
Anche la nutrizionista, quando mi ha fatto salire su quella cazzo di bilancia col manubrio, mi ha detto "lei è fortunato".
Immagino che la fortuna si riduca al non dimostrare facilmente questo fare schifo.
Perché sì: faccio davvero schifo al cazzo.
Ho una faccia che sembra il doppio di quella che ricordavo (grazie barba per nascondere certe cose e rendere tutto più bello), una panza enorme, faccio fatica a fare qualsiasi cosa, comprarmi da vestire è un incubo (la taglia 52 mi va stretta, la taglia 54 mi va larga), ho praticamente smesso di fare sport e vi giuro che è più una conseguenza che una causa dell'essere così.

Mi sono rotto il cazzo.
Uno dei miei migliori amici ha perso 30 chili da settembre, con una dieta importante e tantissima palestra.
Io mi accontenterei di perderne 25 nei prossimi 12 mesi.
Rido.
Però non voglio che la Tilda abbia un padre che fa schifo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

E un giorno si accorse che tutti si erano accorti che faceva schifo al cazzo anche con la barba, perché egli non è mai stato un sex symbol sebbene segretamente lo pensasse :)

Paolo Marchiori ha detto...

Aspetta che la Tilda vada al nido.
Ti porterà a casa influenze e gastroenteriti a volontà.
Io i dieci chili più difficili, quelli che mi hanno riportato da 88 a 78 li ho persi così.

Dietnam ha detto...

@ Anonimo: lacrimoni :(
@ Paolo: speriamo!