18 giugno 2006

Gli Interpol nostrani

Tra tutte le band con le quali abbiamo diviso il palco ad Imola un paio di giorni i miei preferiti (Frocetti P esclusi) sono stati sicuramente i The Carving.
Immaginatevi gli Interpol.
Immaginati?
Ecco, i The Carving sono identici agli Interpol.
Identici.
E terribilmente bravi.
Ritornelli killer, tutti i suoni giusti per proporre la propria musica nel 2006, ritmi che ti fanno muovere il culo e battere il piede a tempo.
Ascoltatevi i tre pezzi sul loro myspace.
E fate girare il nome, perchè vi assicuro che dal vivo hanno un tiro pazzesco.
Boss, ti piaceranno un bel po'...